Legger_mente

0 note

Pagine di segni allineati

Comunque, tutte le “realtà” e le “fantasie” possono prendere forma solo attraverso la scrittura, nella quale esteriorità e interiorità, mondo e io, esperienza e fantasia appaiono composte della stessa materia verbale; le visioni polimorfe degli occhi e dell’anima si trovano contenute in righe uniformi di caratteri minuscoli o maiuscoli, di punti, di virgole, di parentesi; pagine di segni…

View On WordPress

Archiviato in citazione citazioni Italo Calvino Lezioni americane quotes

1 nota

Le letture di Agosto ‘14

Le letture di Agosto ’14

In super ritardo riesco finalmente a parlarvi delle mie letture di agosto. Purtroppo c’è un gran romanzo che mi sento di consigliarvi davvero e una serie infinita di scialbe tre stelle tra cui non posso stilare una vera e propria classifica.

Nella top inserisco:

  • Vita dopo vita di Kate Atkinson di cui vi parlerò nel prossimo post
  • Lisario o il piacere infinito delle donnedi Antonella Cilento un…

View On WordPress

Archiviato in agosto consigli di lettura il meglio e il peggio del mese le letture del mese letture di agosto

0 note

Quanto e cosa leggete d’estate? Dove sono stata nelle mie letture estive

Quanto e cosa leggete d’estate? Dove sono stata nelle mie letture estive

Estate. La mia stagione. Sarà che ci sono nata, un 19 agosto di 24 anni fa nella calura afosa di Torino, sarà che sono del segno del Leone, sarà che amo il sole, solitamente d’estate sono nel mio elemento. Ho trascorso moltissime estati a leggere, di solito tendevo a sorbirmi subito le letture imposte dagli insegnanti per passare poi a quelle che più mi interessavano. E una volta l’estate era la…

View On WordPress

Archiviato in Adulterio afa Albert Spinosa Antonella Cilento Antonio Scurati Australia Baltimora Capri Dino Buzzati estate François Garde Francis Scott Fitzgerald Ginevra Il curioso caso di Benjamin Button Il padre infedele Il ritorno del naufrago Jennifer Clement Le ragazze rubate leggere Leone lettura letture estive libri per l&039;estate Lisario o il piacere infinito delle donne Maine Messico Milano Napoli noia Paulo Coelho

0 note

Le famiglie felici del ventunesimo secolo

“Sì, perchè sotto sotto intuisci fin da ora che, se nell’Ottocento il conte Tolstoj scrisse che tutte le famiglie felici si somigliano ma ogni famiglia è infelice a modo suo, oggi, al principio del ventunesimo secolo, l’unica famiglia felice è quella dei frollini con la granella di zucchero.”

Il padre infedele – Antonio Scurati

View On WordPress

Archiviato in Antonio Scurati Barilla biscotti felicità Il padre infedele pubblicità ventunesimo secolo

0 note

La top del mese 2.0 - Giugno ‘14

La top del mese 2.0 – Giugno ’14

Visto che in questo mese ho trascurato un po’ il blog, ho deciso di fare una top un po’ più articolata consigliandovi o sconsigliandovi i libri che ho letto in queste quattro settimane. Questo mese le quattro stelle vanno a ben 3 romanzi che ho letto di 3 generi diversi:

cover stephen-king-22-11-63 lamanochetenevalamia-280x433

Di tutti e tre ho già parlato nei post precedenti, dateci un’occhiata scorrendo il blog!

Ho poi deciso di dedicarmi ad uno…

View On WordPress

Archiviato in Franz Kafka giugno Hotel a zero stelle Il Castello il meglio e il peggio del mese La licenza La miscela segreta di casa Olivares La top del mese Lo spazio sfinito Tommaso Pincio

0 note

La mano che teneva la mia - Maggie O’Farrell

La mano che teneva la mia – Maggie O’Farrell

lamanochetenevalamia-280x433

Era davvero da tanto tempo che non leggevo un romanzo ambientato a Londra, così appena sbirciata la trama di questo libro ho deciso di fiondarmici. Innanzitutto questo libro è spaccato in due come due sono le donne protagoniste: Lexie e Alina. Entrambe donne forti che diventeranno madri in momenti difficili delle proprie vite.

Con Lexie siamo nella Londra del dopoguerra a Soho, in una rivista…

View On WordPress

Archiviato in amore anni &039;50 arte bohémien Donne La mano che teneva la mia Londra Maggie O&039;Farrell parto pittura

0 note

22/11/’63 - Stephen King

22/11/’63 – Stephen King

stephen-king-22-11-63

Eccomi qua di nuovo a parlare di un romanzo di King. Sì perché non posso mai far passare troppo tempo tra un suo libro e un altro! Si tratta di un suo romanzo piuttosto recente 22/11/’63che ha a che fare con viaggi nel tempo e ovviamente con l’assassinio di JFK. Questa volta King ha sconvolto un po’ il suo stile andando a creare un libro strettamente legato alla storia e alla politica degli…

View On WordPress

Archiviato in 22/11/&039;63 assassinio Dallas JFK John Fitzgerald Kennedy Lee Harvey Oswald Maine Stephen King Texas USA viaggi nel tempo

0 note

"Casa" è guardare la luna che sorge sul deserto e avere qualcuno da chiamare alla finestra, a guardarla insieme con te. "Casa" è dove puoi ballare con qualcuno, e la danza è vita.
22/11/’63, Stephen King

Archiviato in 22/11/'63 stephen king

0 note

1 anno di Legger_mente!!!

1 anno di Legger_mente!!!

1402823392662

Esattamente un anno fa, il 15 giugno 2013, inaugurai questo piccolo spazio per parlare delle mie letture e condividere con voi i miei libri preferiti. Un anno è passato da quando ebbi quella insana idea di usare così il mio tempo libero (scherzo, ma mica tanto!) su consiglio di una mia amica e l’appoggio di mia sorella (sempre presente). Tra alti e bassi, questo blog ha resistito più di quanto…

View On WordPress

Archiviato in 1 anno blog compleanno leggere leggermente legger_mente letture libri

1 nota

Invisible Monsters - Chuck Palahniuk

Invisible Monsters – Chuck Palahniuk

cover

Quest’uomo è un genio. Questo ho pensato arrivando alla fine di Invisible Monsters. Per me Chuck Palahniuk è come Quentin Tarantino, David Lynch e Lars Von Trier fusi in una unica entità. Ogni volta che arrivo alla fine di un suo romanzo io mi sento allo stesso tempo vuota e piena di nuovi concetti, nuove visioni di vita, nuovi angoli della mente in cui stanare mostri surreali. Aghi, silicone,…

View On WordPress

Archiviato in AIDS bellezza chirurgia estetica Chuck Palahniuk Invisible Monsters living dead girl omosessualità Rob Zombie sangue sesso transgender violenza